Caso Gheddafi Sarkozy

Caso Gheddafi Sarkozy
Questo articolo o questa sezione è relativo ad un continuo caso giudiziario.

Il testo può cambiare frequentemente, forse non è lontano e può non riuscire a declinare. È importante ricordare che, in molti sistemi giuridici, qualsiasi persona è presunto innocente finché la sua colpevolezza non sia stata legalmente e definitivamente stabilita.
Non esitate a partecipare o a citare le fonti.

Ilcaso di Gheddafi-Sarkozy è che un internazionale caso politico-finanziario innescato dalla pubblicazione del giornale on line Mediapart, il 12 marzo e 28 aprile 2012, due documenti che suggeriscono l’esistenza di un pagamento di 50 milioni di euro allo scopo di Nicolas Sarkozy nella campagna presidenziale del 2007 da parte del regime libico. Ufficiale della campagna presidenziale di Nicolas Sarkozy nel 2007 ammontava a 20 milioni di euro.

Nel 2005 e convalidato nel 2006 da Brice Hortefeux, ministro per le autorità locali, in presenza di imprenditore Ziad Amiri, che aveva introdotto in Libia fin dal 2005 parenti del ministro degli interni, tra cui Claude Guéant e Nicolas Sarkozy si sarebbe preparato un accordo sull’importo e modalità di pagamento». Spampatti, allora a capo del portafoglio africano libico (LAP), il fondo di investimento finanziario del regime libico, sarebbe stato responsabile della supervisione dei pagamenti. Ziad Amiri anche segretamente hanno consigliato Claude Guéant fino alla vigilia della guerra in Libia1 .

La divulgazione di questi documenti ha evidenziato il caso di Spampatti, tesoriere di Gheddafi, ha voluto dall’ Interpol, vivono protette sul francese territorio dopo la caduta del regime, e prendere il volo nel maggio 2012.

Riassunto
•1 . precedenti documenti
◦1.1 carica di Saif al-Islam Gheddafi
◦1.2 le dichiarazioni di un ex primo ministro della Libia
•2 documenti pubblicati da Mediapart
◦2.1 Nota di Brisard Jean-Charles
◾2.1.1 il rilascio del documento
◦2.2 contrassegni dati a Moussa Koussa
◾2.2.1 il rilascio del documento
◾2.2.2 reazioni politiche
•3 . questioni sollevate dal caso
◦3.1 la presenza in Francia e il volo di Spampatti
•4 affari giudiziari
◦4.1 Nicolas Sarkozy contro Mediapart
◦4.2 l’apertura di un’inchiesta giudiziaria
•5 note e riferimenti
◦5.1 note
◦5.2 riferimenti
◦5.3 Articoli correlati
◦5.4 collegamenti esterni

Precedenti documenti

Carica di Saif al-Islam Gheddafi

16 marzo 2011, in un’intervista con il canale Euronews, Saif al-Islam Gheddafi, figlio di Muammar Gheddafi, ha accusato il primo presidente della Repubblica francese per ricevere il denaro libico. Ha detto a quel tempo: « prima di tutto, dovrebbe fare Sarkozy i soldi ha accosentito per la Libia per finanziare la sua campagna elettorale. Siamo noi che hanno finanziato la sua campagna, e abbiamo la prova. Siamo pronti a rivelare tutto. La prima cosa che chiedete questo clown è fare soldi sul popolo libico. Gli abbiamo dato assistenza così che lavora per il popolo libico, ma egli ci ha deluso. Dacci indietro i nostri soldi. Abbiamo tutti i dettagli, conti bancari, documenti e le operazioni di trasferimento. Vi sveliamo tutto presto. »2

Intervento in Libia è innescato su 19 marzo 2011 senza che il figlio di Gheddafi ha presentato sue prove. Saif al-Islam Gheddafi è catturata dai ribelli il 18 novembre 2011 nel sud della Libia, a pochi chilometri dal confine con Algeria e trasferito nella città di Zintan, dove egli è detenuto in un luogo segreto3 .

Dichiarazioni di un ex primo ministro della Libia

La questione del finanziamento del regime di Gheddafi dalla campagna di Nicolas Sarkozy, è evocato il 25 ottobre 2011 da ex Ministro libico Baghdadi Ali al-meriggi, un’udienza dinanzi alla Corte d’appello di Tunisi, che stava esaminando la richiesta di estradizione presentata dalla Libia contro di lui. Secondo le note di uno degli avvocati presenti, signor Mehdi Bouaouaja, interrogato sulla sua conoscenza di politici stranieri finanziamenti file, esso avrebbe detto: «Sì, come primo ministro, io stesso ha curato il record del finanziamento della campagna di Sarkozy da Tripoli»4

Il mondo racconta anche una storia dove, nell’aprile 2011, un emissario segreto inviato a Tripoli ha detto a condizione di anonimato, poco dopo il suo viaggio, come il primo ministro, come gli altri membri dell’entourage di Gheddafi, ha dichiarato finanziato dalla campagna di Sarkozy, anche se non avendo alcuna prova, poiché sarebbe effettuare la transazione in contanti5 .

Documenti pubblicati da Mediapart

Nota di Brisard Jean-Charles

Pubblicazione del documento

12 marzo 2012, Mediapart indica avendo avuto accesso a una nota di Jean-Charles Brisard intitolata ‘ GEN / NS V. MEMO DG « datato 20 dicembre 2006, che sarebbero stati pagati all’indagine del filebombardamento di Karachi, 18 ottobre 2011. Secondo questo documento, ‘termini e condizioni di finanziamento della campagna’ di ‘NS’ avrebbe ‘ risolto durante la visita Libia NS + BH « su 6 ottobre 2005, per un totale di 50 milioni di euro. « Montaggio » includerebbe una società « BH » in Panama, così come una Banca Svizzera (‘ND’). Un’altra nota del 22 settembre 2005, vuoi evocare un « testa a testa » Nicolas Sarkozy « con il Leader », la presentazione del CV del NS e BH « a Gheddafi e la negoziazione di diversi mercati di sicurezza e degli armamenti. La polizia inoltre hanno trovato tra i record di M.Takieddine delle lettere del Presidente Sarkozy (10 settembre 2005), Claude Guéant (23 settembre 2005), Brice Hortefeux (15 novembre 2005) indirizzata alle autorità libiche6,7 .

15 marzo 2012, Mediapart ha l’autore della nota, Brisard Jean-Charles, che conferma la presenza di Brice Hortefeux in8pacchetto finanziario. Il giorno successivo, Mediapart indica anche che Jean-Charles Brisard detto volete « partono dalla pubblicazione » che ora « lui infastidito. Brisard Jean-Charles trasmette, il 16 marzo, una negazione di media online Mediapart, trascritto nella sua interezza. In esso, egli parla di una « manipolazione lorda », « condanna l’uso della (sua) nome » e considera il caso come una « fabbricazione giornalistica »9 .

Nota attribuita a Moussa Koussa

Pubblicazione del documento

Il 28 aprile 2012, Mediapart ha pubblicato un documento arabo 10, firmato e datato 10 dicembre 2006 di Moussa Koussa, capo dei servizi segreti libici esterni. Il documento, presentato come derivante dagli archivi dei servizi segreti, indica che il libico Muammar Gheddafi di regime ha deciso di rilasciare una somma di 50 milioni di euro per l’ elezione presidenziale di Nicolas Sarkozy nel 2007 campagna, autorizzando il direttore del gabinetto di Gheddafi, Spampatti, ad effettuare pagamenti segreti e per sostenere la campagna elettorale « di Nicolas Sarkozy nelle elezioni presidenziali del 2007e questa « pari a 50 milioni di euro. « In riferimento alle istruzioni rilasciate dall’ufficio di collegamento della gente generale di comitato per l’approvazione per sostenere la campagna elettorale del candidato alle elezioni presidenziali, il Presidente Nicolas Sarkozy, pari a un valore di 50 milioni di euro ».

Secondo il documento, questa decisione segue un accordo su 6 ottobre 2006, tra il direttore dell’intelligence libica, Abdullah Senoussi, Presidente del fondo libico africano gli investimenti, Spampatti, Brice Hortefeux e Ziad Amiri.

Il documento è indirizzato a Spampatti, poi direttore di Muammar Gheddafi, che era secondo come riferito responsabile della supervisione dei pagamenti 10 .

Questa nota è oggetto di un’inchiesta preliminare, sotto il controllo del Ufficio1 procuratore Parigi .

Nel giugno 2013, frigo Missouri, interprete personale di Gheddafi, diplomatico con rango degli ambasciatori, che fu anche ministro conferma l’autenticità del documento firmato da Moussa Koussa e pagamento effettivo di almeno 20 milioni, pagati in contanti per la campagna di Nicolas Sarkozy, subito dopo la firma di questo accordo di principio 11 .

Nella sua audizione su 5 agosto 2014, Moussa Koussa dice « contenuto non è sbagliato, ma la firma è falsa » e « Non è me che hanno firmato »12. Secondo Mediapart giustizia si accumula elementi che rafforzano l’autenticità del documento13 mentre per Vanity Fair giustizia rafforza i suoi sospetti circa la validità del documento14 .

Inoltre, secondo il parere unanime dei tre grafologi incaricato dalla giustizia francese, il rendering su 6 novembre 2014, la firma è1516 Siena.

Reazioni politiche

Nicolas Sarkozy crede che lui è « infamia » e disse: «50 milioni di euro… « . Perché non 100? Per una campagna che vale 20. Deve trovare un accordo. Mia campagna è stata finanziata dai sottomarini Pakistani, Kadhafi o Mme Bettencourt? « 17. François Fillon descritto il documento ‘false, in ogni caso Impossibile autenticare’ Mediapart affermava che Mediapart era ‘un dispensario di amici ricchi di François Holland-finanziati’18. Mediapart replica che il giornale è finanziato dalla sua19giornalisti fondatori e indipendenti. L’opposizione di giustizia caso20 « estremamente grave »

Moussa Koussa e Spampatti negare di essere l’autore e il rispettivo destinatario della nota21. Diversi media segnalati tuttavia i conflitti di interessano che minare queste due istruzioni: Moussa Koussa, rivendicato dal CNT, vive in esilio a Doha , Qatar, e Spampatti, ricercato dall’Interpol, si trova in Francia,22,23 .

Ziad Amiri non ha contestato l’autenticità del documento affermando che egli non era presente, la data specificata all’incontro. Mediapart indica che secondo le indagini dei viaggi del signor Takieddine, tenuto dalla giustizia uomo d’affari è stato a Tripoli il 9 dicembre 2006, vigilia della redazione del documento10 .

Secondo i media online Owni, 6 ottobre 2006 la sera, presunta data della riunione preparatoria, Brice Hortefeux era in Montpeyroux, sebbene il sito dimostra che è fattibile che egli potrebbe eseguire express andata e ritorno tra il 5 e nel pomeriggio da 6. Owni indica anche che secondo il file che elenca i suoi numerosi viaggi di Ziad Amiri, messo online dal sito, che era in Geneva, 6 ottobre 200624 .

Il CNT è diviso sul tema. 2 maggio 2012, Mustafa Abdeljalil, Presidente della transizione nazionale Consiglio libico (CNT), che incarna il nuovo potere post-Gheddafi, j. « la lettera falsa e fabbricata ». Ha detto: « abbiamo visto la lettera e abbiamo non trovato alcun riferimento a questa lettera negli archivi libici »25. Tuttavia Othman Nanda Kishore, direttore esecutivo del CNT, si riferisce a « un problema interno » e indica che non era consapevole di questa ultima affermazione: « non so su che cosa basi o che cosa la prova dice questo. Come Presidente del CNT, non vedo come si potrebbe verificare questo documento. »26,27

3 maggio 2012, Baghdadi Ali al-meriggi, ex premier libico imprigionato a Tunisi, ha detto per la sua parte tramite il suo avvocato, mi Béchir Essid, l’esistenza della nota pubblicata da Mediapart, il rilascio di una somma di 50 milioni di euro nel 2007 e nota che è stato redatto sotto la sua diretta autorità: « Confermo che esiste effettivamente una firmata da Moussa Koussa e un documento di finanziamento è stato ricevuto dal Presidente Sarkozy ». Ha aggiunto: «l’importo di 50 milioni di euro è solo»28,29 .

Le parole del ex primo ministro sono state confermate da Me Mabrouk Kourchid, coordinatore della difesa penale del signor Baghdadi in Tunisia. Essi vengono denunciate da Me Marcel Ceccaldi, consulente legale per Bashir Saleh 30 che ha minacciato di estradizione verso la Libia dal ministro giustizia tunisina, l’ex capo del governo libico sarebbe oggetto di « pressione » per consegnare la banca dell’ex regime 31 segreti.

Questioni sollevate dal caso

Presenza in Francia e il volo di Bashir Saleh

Articolo principale: Bashir Salah Bashir.

Secondo Le Canard enchaîné32, dopo essere stato arrestato e poi rilasciato presto dalla transizione nazionale Consiglio alla caduta del regime, Bashir Saleh ha lasciato il paese per la Tunisia e l’isola di Djerba. Esso sarebbe sono poi stato contrabbandato destinati Francia grazie all’intervento dell’ambasciatore di Francia in Tunisia, Boris Boillon, tramite il jet privato, registrato in Svizzera diAlexandre Djouhri.

È coperto da un avviso rossodall’Interpol sotto il nome di Bashir Al-Schrkawi33. Ha soggiornato in Francia tra la fine del conflitto in Libia e maggio 2012 dove ha un permesso di residenza34 .

Follow-up per i documenti pubblicati da Mediapart, diversi mezzi ripercorrono il corso di Bashir Saleh in Francia35,22, tra cui Paris Match che la fotografia a Parigi 2 maggio 2012, affermando che ha incontrato Dominique de Villepin e imprenditore Alexandre Djouhri il giorno prima presso il Ritz36 .

François Fillon ha detto inizialmente che c’era « alcuna traccia di un mandato internazionale » per Bashir Saleh e che quest’ultimo aveva un ‘passaporto diplomatico del Niger’37. L’istruzione è smentito dal record di Interpol indicando che Saleh è ricercato per frode e lo stesso giorno dal Ministero degli affari esteri, affermando che esso « non è più in possesso di un passaporto nigeriano » nigeriano38. Nicolas Sarkozy da parte sua, ha detto che sarà arrestato Bashir Saleh « se egli è ricercato dall’Interpol ’39. Claude Guéant dice non so cosa Bashir Saleh fatto in Francia, che « non non era filtrato dai servizi francesi » e che egli sarà arrestato ‘, non appena ha scoperto’40 .

Bashir Saleh Francia sinistro all’inizio del mese di maggio 201241 42jet privato. Secondo le Canard enchaîné43 e media Senegalese44, egli si sarebbe rifugio in Senegal, che è contestata dai consulenti legali Marcel Ceccaldi, chi dice che è ora in « nel luogo dove si trova in una situazione normale. Secondo il sito Setal informazioni Senegalese, Bashir Saleh sarebbe in Mali, dove sarebbe stato « libero da qualsiasi pista internazionale ‘ in protetto da ribelli Tuareg 45. Secondo giovane Africa, nel febbraio 2013, esso sarebbe hanno atterrato in Sud Africa, prima di trovare rifugio in Swaziland42 .

Affari giudiziari

Nicolas Sarkozy contro Mediapart

Quando le prime rivelazioni di Mediapart, la stessa sera dal 12 marzo, su TF1, Nicolas Sarkozy chiamato l’accusa di « grottesco » 46. In un’intervista con France 24, lo stesso giorno, Ziad Amiri chiamato di Mediapart « bugiardo sito che può essere presenti in tutte le civiltà che si possa immaginare » e i suoi giornalisti di ‘animali malati’ 47 .

30 aprile 2012, Nicolas Sarkozy ha presentato una denuncia contro Mediapart. Ufficio del procuratore di Parigi ha aperto un’inchiesta preliminare falso’ e ‘uso del falso’, ‘ occultamento di false « e » pubblicazione di notizie false « . La denuncia cerca il sito Mediapart, suo editore Edwy Plenel e due giornalisti Fabrice Arfi e Karl Laske , che ha firmato l’articolo che fa riferimento a una nota presunta sul supporto libico nella campagna di Nicolas Sarkozy nel 2007,48,49 .

Mediapart ritiene che questo reclamo è destinato a ‘intimidire giornalisti’ in un ‘approccio eccezionale (che) ha lo scopo di eludere la procedura speciale prevista dalla legge sulla stampa’ dal ‘la testa di un procedimento di diffamazione hanno richiesto un dibattito pubblico prima il Tribunale correzionale e la produzione di prove e testimoni’50. Così, Mediapart presentato denuncia a sua volta 2 maggio 2012, con il procuratore della Repubblica a Parigi contro Nicolas Sarkozy e x… del capo di accusa51. 16 maggio 2012, Mediapart presentato quarantacinque moneta, con il procuratore della Repubblica di Parigi, a sostegno della sua denuncia 52. Ha chiesto giustizia, Edwy Plenel silenziosa: « questa indagine preliminare per uso di contraffazione e falsificazione costituisce violazione del diritto di stampa, che protegge una libertà fondamentale dei cittadini, che è il diritto di sapere. » Di conseguenza, « quindi rifiutato di rispondere alle domande » ha concluso 53 .

Apertura di un’inchiesta giudiziaria

19 dicembre 2012, durante una dichiarazione fatta per il giudice Renaud Van Ruymbeke in un file primo che lo riguardano personalmente (suo arresto all’aeroporto di le Bourget, 5 marzo 2011, mentre ha portato 1,5 milioni di euro in contanti dalla Libia), Ziad Amiri ha detto che era in grado di fornire gli elementi in suo possesso riguardante il finanziamento della campagna di Nicolas Sarkozy 2007 oltre 50 milioni di euroin particolare tra dicembre 2006 e gennaio 2007. Ha detto che Spampatti ricevuti da Claude Guéant, direttore di gabinetto del ministro dell’interno, « le coordinate bancarie necessarie per i trasferimenti.

Procura Parigi poi entra nella divisione nazionale del settore finanziario e indagini fiscali (DNIFF), la villa di Spampatti, la ricerca in Prévessin-Moëns (Ain), su 16 gennaio 2013. Inoltre, esso accelera un’inchiesta preliminare, che ha condotto ricerche presso Claude Guéant, 27 febbraio 2013 e Ziad Amiri 1 aprile 11.

19 aprile 2013, ufficio del procuratore di Parigi ha aperto un’inchiesta giudiziaria contro x… per ‘corruzione attiva e passiva’, ‘ commercio di influenza, falso e uso di falso « , » abuso di beni sociali « , » riciclaggio di denaro, complicità e occultamento di questi reati. Co-indagando giudici Serge Tournaire (già responsabile delcaso Tapie/Lagarde in cui è citato il nome di Claude Guéant) e René Grouman sono responsabili di questo file1 .

Nell’ambito di un’inchiesta giudiziaria per « estorsione » di procura Parigi, 7 gennaio 2013, signor Dupuydauby, uomo d’affari in conflitto per diversi anni con l’industriale Vincent Bolloré, dice che esso  » sarebbe servito come intermediario, compreso il Liechtenstein, per il trasferimento via libici fondi destinati al finanziamento di Nicolas Sarkozy « . Queste confidenze ha presumibilmente fatto a Tripoli, 28 gennaio 2009, di Bashir Saleh, allora direttore del gabinetto del dittatore e braccio destro, Cheick Amadou Bany Kante, ex rappresentante per l’Africa occidentale dalla Libia Africa Portfolio per investimento54 .

20 giugno 2013, Mohammed Ismail, ex direttore dell’ufficio di Saif al-Islam Gheddafi, ha detto che ‘ parte dei fondi è passata attraverso il Nord Africa banca commerciale, a Beirut, e, da lì, a una banca conto in Germania collegato a Ziad (Amiri); altri importi erano incanalati attraverso conti bancari nel Panama e Svizzera  » . Secondo Mediapart, Ziad Amiri aveva diversi conti presso la Deutsche Bank di Francoforte, per conto di almeno tre società offshore, Tristar, Rossfield e Como55 .

Note e riferimenti

Publicités

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s