Goldman Sachs, il lato oscuro di Draghi e Monti

Goldman Sachs, il lato oscuro di Draghi e Monti

Ecco un interessante articolo di Enzo Di Frenna è apparso « e fatto Quotidiano » circa il rapporto tra due personalità di primo piano, vale a dire il nuovo primo ministro italiano Marion Monti e il direttore della BCE recentemente nominato Mario Draghi, Goldman Sachs di banca italiana e noi.

-GV ( ReOpenNews co-editorialiste)

In questi giorni, Le Monde ha scritto che la Goldman Sachs era il lato oscuro di Mario Draghi, l’ex governatore della Banca d’Italia e attuale Presidente della BCE. Dovrebbe applicare questo anche Mario Monti. Vediamo perché. Goldman Sachs è la più potente banca d’affari degli Stati Uniti, essa colpisce i mercati e i governi. Le parole del commerciante indipendente Alessio Rastani erano semplici verità, quando lui ha approfittato di un’intervista con la BBC per dichiarare che  » non sono i governi che correre il mondo, è Goldman Sachs, che dirige e . Nel film  » Inside Job  » regista Charles Ferguson, la banca mercantile appare chiaramente come uno dei protagonisti dell’economia economica crisi avvenuta nel 2008 negli Stati Uniti.
Dico questa storia in dettaglio sul mio blog qui .
Ma è interessante notare come gli uomini di Goldman Sachs hanno assunto importanti funzioni nell’amministrazione degli Stati Uniti, fino ad arrivare a ruoli principali. Amministrazione sotto Clinton, l’ex direttore di Goldman Sachs, Robert Rubin, divenne assistente segretario del tesoro.

Nel 2004, Henry Paulson, CEO di Goldman Sachs, ha fatto approvare la Commissione titoli e scambi aumentato il limite del rapporto debito / PIL, permettendo così alle banche di investimento di nuovi prestiti per future manovre speculative. Nel 2005, Maurizio rossi, Chief Economist del fondo monetario internazionale (2003-2007) ha pubblicato un rapporto in cui ha annunciato la possibilità che le società finanziarie, attraverso i rischi enormi che stanno portando a realizzare un profitto non meno gigantesche, potrebbero essere crollare l’intero sistema economico.

Nei primi sei mesi del 2006, Goldman Sachs ha venduto 3,1 miliardi in CDO (Collateralized obbligo del debito) e durante questo periodo, l’amministratore delegato è stato proprio Henry Paulson. 30 maggio 2006, George w. Bush lo ha nominato segretario del tesoro e fu costretto a vendere le sue azioni di Goldman Sachs, intascando $ 485 milioni incrocio (e ha non pagato alcuna imposta grazie ad una legge promulgata da George Bush Sr.).

Nell’aprile 2010, i dirigenti di Goldman Sachs sono stati costretti a testimoniare davanti al Congresso degli Stati Uniti: Daniel Sparks, ex capo del dipartimento di obbligazioni presso Goldman Sachs (2006-2008) ha dovuto spiegare alcune email in cui ha descritto alcune transazioni come ‘ affari m… ‘. Fabrice Tourre, direttore esecutivo della strutturata a Goldman Sachs venduto azioni che egli stesso ha definito come lo « spezzatino ». Lloyd Blankfein, Presidente di Goldman Sachs e David Viniar, Vice Presidente esecutivo, ha dovuto ammettere che, sotto le pressanti domande del senatore Carl Levin, sapevano benissimo che stavano vendendo m…

Purtroppo, anche Barack Obama ha rafforzato il potere delle banche commerciali. Il nuovo Presidente della Federal Reserve Bank di New York (principale azionista della Fed) è chiamato William Dudley ; È l’ex capo economista di Goldman Sachs (che nel 2004 era le lodi dei derivati). Il capo del personale del dipartimento del tesoro si chiama Mark Patterson, un ex lobbista per Goldman Sachs. A capo del Ctfc (Commodity Futures Trading Commission), trovato Gary Gensler, un ex capo della Goldman Sachs, che hanno contribuito a prevenire il regolamento dei derivati.

In Europa, troppo, Goldman Sachs opera nel lungo termine. Nel 1999, la Grecia non soddisfa i criteri per l’ingresso nell’Euro. E così si truqua le figure. Su «Presseurop», Gabriele Crescente ha scritto : « nel 2000, Goldman Sachs International, la filiale di banca mercantile inglese americano, vende dal governo socialista di Costas Simitis « swap » in valore che permette di Grecia a guardia contro gli effetti dello scambio in debito di euro originariamente emessi in dollari. Il regime permette di Atene includere il suo « nuovo » debito in euro ed Escludi bilancio di semplicemente scompaiono. Così, Goldman Sachs ottiene la Commissione sostanziale e poteri ancora una volta la reputazione di un Manager eccellente del debito sovrano. »

Ma torniamo a Mario Draghi. Tra il 2002 e il 2005, è stato Vice Presidente e membro del comitato di gestione globale della Goldman Sachs. In altre parole, questo corrisponde al periodo esatto negli Stati Uniti durante il quale le banche commerciali erano scatenate su manovre speculative e così hanno allargato la voragine che ha materializzato nel 2008, e che si è diffusa in tutto il mondo. Il nostro economista italiano non aveva davvero nessuna conoscenza di queste tendenze?

Mario Monti anche lui ha lavorato per il settore bancario: dal 2005, consulente internazionale di Goldman Sachs e più in particolare, è membro del Consiglio consultivo di ricerca dell’ Istituto mercato globale di Goldman Sachs. Cioè da quando la crisi economica globale ha cominciato ad emergere. Parlerò di questo in una prossima conferenza gratuita .

Queste informazioni, purtroppo, non sono la stampa italiana. Ma si trovano su Internet. Nella seconda edizione di « Servizio Pubblico » [nuovo numero sul Web del noto presentatore Michel Santoro – NdT], blogger Claudio Messora ha spiegato il rapporto tra Mario Monti e Goldman Sachs. E ha citato un articolo di Milano Finanza che – qualcosa di eccezionale – ha rivelato il ruolo di Goldman Sachs nell’aumento di ‘diffondere’ di titoli italiani in questi giorni. Nello spazio di pochi minuti, su Facebook, ha cambiato il parere degli utenti rispondendo a un sondaggio on-line: prima, volevano che Monti è nominato Presidente del Consiglio [primo ministro – NdT], ma dopo queste rivelazioni hanno cambiato le loro menti. È la prova che se il sistema di informazione era suo dovere, avremmo meno potere d’incitamento e più democrazia.

Enzo Di Frenna

Publicités

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s