EHESS: Francese scienze sociali sotto infusione della CIA

EHESS: Francese scienze sociali sotto infusione della CIA

di Bertrand Chavaux

Dall’inizio della guerra fredda, la CIA è interessato a prendere il controllo dell’insegnamento delle scienze sociali in Francia l’influenza dei comunisti. Affidarsi il fisico Pierre Auger, direttore dell’istruzione superiore, agenzia ha guidato la creazione di una nuova sezione al École pratique des hautes études, in collaborazione con il CNRS. Poi, finanziati nuovi locali, la casa delle scienze umane e riuscì, nel 1975, il École des hautes études en sciences sociales (EHESS), presieduta dallo storico anti-comunista François Furet.

Rete internazionale di Voltaire| Parigi (Francia) | 7 luglio 2004

Русский Español

+

JPEG – 21.7 ko

La storia ufficiale del École des hautes études en sciences sociales (EHESS), scritta da François Furet e suo fedele, insiste sul sentiero che avrebbe permesso l’istituzione di emanciparsi dall’influenza dei suoi mecenati americani. Scuola, frutto di mezzo secolo di interferenza cultura americana, è stato creato attraverso credito distribuito durante la guerra fredda, dalle fondazioni Ford e Rockefeller. Nonostante le sue origini diplomatiche, l’istituzione avrebbe saputo « superare l’idea che ha creato » rinnovando la ‘ una disciplina [storia] di antiche tradizioni europee» [1], diventando, secondo questa versione ufficiale rilasciato vincoli Polo intellettuale indipendente imposti dai suoi patroni.

Questa tesi, destinata ad affrontare eventuali spese [2], le questioni politiche e culturale legate alla creazione di EHESS di vela. Prendendo il controllo della scuola dagli storici, lungi dall’esprimere un’emancipazione dell’istituzione, illumina le scelte strategiche della Fondazione Rockefeller, che dal 1950, è la disciplina storica, uno della diplomazia culturale americana privilegiati strumenti.

Lo sfruttamento delle scienze sociali secondo Rockefeller

Dal 1901, John D. Rockefeller (1839-1937), seguendo il Consiglio del suo amico Frédérik Gates, un pastore battista, sta investendo parte della sua fortuna colossale per finanziare progetti filantropici. Fondò a New York nel 1901 il Rockefeller Institute of Medical Research (che diventa nel 1965 la Rockefeller University), poi nel 1902 il General Education Board e nel 1909 la Commissione sanitaria di Rockefeller. Queste azioni si rivolse a settori della medicina e l’educazione che portò alla creazione della Fondazione Rockefeller. La storia ufficiale mantiene solo la volontà di « promuovere il benessere dell’umanità » ispirandosi alle idee di Andrew Carnegie che pubblicò nel 1889 il Vangelo della ricchezza. In realtà, la Fondazione Rockefeller era essenzialmente un modo per aggirare le leggi antitrust. Nel 1911, la Standard Oil è frammentata in diverse società controllate; Questa decisione politica dovrebbe porre fine al monopolio tenuto dalla società sui mercati di petrolio degli Stati Uniti. Dal 1910, John D. Rockefeller propone un progetto della Fondazione « sotto la protezione del Congresso. Fu fondata nel 1913. Questa copertura permette il controllo di famiglia Rockefeller diversi da società controllate di frammentazione ordinato dalla Corte Suprema nel 1911. La Fondazione ha, per esempio, alle azioni da solo 3 milioni di Standard Oil of New Jersey, prima compagnia petrolifera nel mercato.

L’attività della fondazione filantropica è spesso legata a interessi economici e sociali della famiglia Rockefeller [3]. Scienze sociali sono così considerate uno strumento di controllo sociale, una sfida cultura nella lotta contro il socialismo. Fine 1913, uno sciopero di alcuni mesi in una filiale dei risultati Standard Oil, il 20 aprile 1914, il massacro di Ludlow, uno degli episodi più tragici della repressione della classe operaia americana. La Fondazione aveva tentato di studiare il movimento in un’inchiesta sulle  » relazioni industriali  » a incanalarla meglio. Fedele a questo strumentista di design di scienze sociali, la Fondazione promuove, negli Stati Uniti, il loro sviluppo in diverse università (Chicago, Harvard, Yale, Columbia) e, in Europa, fornisce una grande parte del finanziamento di organizzazioni come la London School of Economics che accoglie gli economisti impegnati nella società del Monte Pellegrino [4] (tra cui Fredrich Von Hayek e il suo maestro, Ludwig Von Mises) e Berlin Deutsche Hochschule für Politik. Questi centri intellettuali saranno utilizzati, al tempo della guerra fredda, europea basi per ideologi anti-comunista finanziati dagli Stati Uniti (Congresso per la libertà della cultura, Mont-Pelerin Society…).

La Rockefeller nella fondazione di Francia

Nel 1917, la Laura Spellman Rockefeller Foundation (dal nome della moglie del Patriarca) si trasferì a Parigi come parte di un programma di controllo della tubercolosi. In questo momento, in Francia, il finanziamento privato delle scienze sociali è una pratica molto marginale. Solo Ernest Lavisse, direttore del École normale supérieure (ENS) dal 1906 al 1919, cerca il patronato esperienza creando, con l’aiuto di un ricco banchiere, Albert Kahn, strada di Ulm, il comitato nazionale per gli studi sociali e politiche (CNESP). CNESP, formalizzata dal successore di Ernest Lavisse presso l’ENS, Gustave Lanson, diventa il ‘sociale documentazione centro’, un’organizzazione guidata da Célestin Bouglé dove i giovani ricercatori sta iniziando la loro carriera.

Nel 1931, Rockefeller Foundation risponde positivamente alle richieste di finanziamento di Charles Rist, professore di economia, il vice governatore della banca di Francia, che vuole creare un istituto scientifico di ricerca economica e sociale. Allo stesso tempo, l’organizzazione filantropica si rifiutò di sostenere un progetto più ambizioso di Marcel Mauss. Già preoccupato per la situazione politica francese, la Fondazione Rockefeller giudice Mauss, nipote del sociologo Emile Durkheim, « troppo estrema sinistra ». Nel 1932, i crediti ottiene centro documentazione sociale per finanziare due ricercatori in posizioni a tempo pieno. Raymond Aron e Georges Friedman [5] sarà un tempo di attesa di questi due posti.

Dal 1933 al 1940, l’Istituto scientifico di ricerca economica e sociale, guidata da Charles Rist riceve $350 000; il Consiglio dell’Università della ricerca sociale, presieduto dal rettore Charléty, $166 000; il centro per gli studi di politica estera, un’entità presieduta dal rettore Charléty, $172 000.

JPEG – 3.4 ko

Pierre Auger

Durante la seconda guerra mondiale, i membri delle fondazioni Ford e Rockefeller organizzato sociologo esilio Gurvitch, anthopologue Lévi-Strauss e il fisico della coclea. Georges Gurvitch crea una sociologia Institute di New York. In Francia, la sede della Fondazione Rockefeller, ricercatori, tra cui Jean Stoetzel [6] continuano il loro lavoro in un’organizzazione creata dal regime di Vichy, la Fondazione di Alexis Carrel (il nome di un biologo, premio Nobel nel 1912, rinomata per le sue tesi eugenetici) [7].

Sezione vita delle scienze umane casa

Nel giugno 1948, il Consiglio di sicurezza nazionale formalizza la creazione della rete di interferenze anti-comunista degli Stati Uniti degli Stati alleati, il soggiorno sottostante [8]. Durante le riunioni preparatorie, John D. Rockefeller III sostiene che la sua fondazione è più adatto rispetto all’organizzazione di piano Marshall ad intervenire in certi ambienti accademici dove ha contatti vecchi e dove si comporta ancora. Ottiene la luce verde per obiettivi limitati.
Ha già lanciato in Austria un  » Piano Marshall della mente « , in particolare, il seminario di studi americani a Salisburgo, guidati da Clemens Heller. La Fondazione si voltò naturalmente a francese gli intellettuali che sponsorizza per lungo tempo. Pierre Auger è stato nominato direttore dell’istruzione superiore al suo ritorno in Francia nel 1945.

JPEG – 3.1 ko

Figura di alto il
resistenza per il
Nazismo, il prezzo
Nobel per la Frédéric Joliot-Curie
si rifiuta di collaborare
con gli Stati Uniti.

Durante la guerra, fu dapprima insegnò all’Università di Chicago, dove aveva scoperto un dipartimento di scienze sociali, che serve di base dinamica [9] neo-conservatori. Poi, aveva partecipato al lavoro sulla bomba atomica con i britannici e canadesi. Nel suo nuovo ruolo, egli si scontrarono per il controllo del centro nazionale della ricerca scientifica (CNRS) all’ostruzione del vincitore del premio Nobel Frédéric Joliot, comunista e pacifista, di fronte la bomba. Ha poi sviluppato il progetto per estrarre il CNRS sull’una mano il centro à l’energie atomique (CEA) e, d’altra parte, un polo delle scienze sociali, che doveva essere collegato a scuola pratique des hautes Etudes (EPHE) [10], che egli sarebbe stato sezione di vita. Egli sceglie di animare questo polo di intellettuali del gruppo degli annali [11] (Friedmann, Braudel, Lavezzi, Morazé, Le Bras…). La Fondazione Rockefeller, ovviamente c’è per finanziare questa esperienza, mentre in Francia solo private istituzioni di solito usano il mecenatismo privato.

Contatti hanno stato precedentemente stabiliti attraverso Claude Lévi-Strauss, poi attaccati all’ambasciata di Francia a Washington e poi da Charles Morazé che incontra John Marshall [12] la prima conferenza dell’area cultura UNESCO di reclutamento per rete pro-etats-uniens in Europa. Charles Morazé, associare la storia, collaboratore degli annali, membro della Fondazione nazionale di scienze politiche, ha tutte le caratteristiche di intellettuale e politiche ricercate dalla Fondazione Rockefeller. Egli divenne uno dei giocatori chiavi della creazione della vita di sezione, che il primo Consiglio si riunisce nel 1948. Un quarto dei fondi proviene dalla Fondazione Rockefeller [13]. Nel contesto ideologico della guerra fredda, le organizzazioni filantropiche servono come operazioni di schermo di intervento cultura, a volte direttamente guidato dai servizi segreti degli Stati Uniti. Così, nel 1950, membri della CIA permettono la creazione, a Berlino, del Congresso per la libertà culturale, un’organizzazione che riunisce intellettuali ostili al comunismo [14]. Per 17 anni, la CIA mascherare le origini dei finanziamenti tramite la Fondazione Ford. Nel 1952, la Fondazione Rockefeller pagare 4 500 000 franchi Febvre e Morazé continuare la costruzione della sezione vita.

JPEG – 3 ko

Clemens Heller

Nel 1954, grazie Clemens Heller [15], ora con sede a Parigi, la vita sezione ottiene nuovi finanziamenti per organizzare un programma di studi di  » aree culturali  » [16].

Nel 1959, la Fondazione Ford [17] interviene a sua volta. Massicciamente finanziate le opere di Pierre Auger, iniziando con il centro europeo per la ricerca nucleare (CERN), poi pagare 1 milione di dollari per la costruzione di una casa delle scienze dell’uomo che può accogliere la vita sezione della École pratique des hautes études e facilitare il suo sviluppo [18].

La costruzione finale di questa casa in fase di completamento, la vita di sezione aspira a potenziare se stessi permanentemente. Il decreto del 23 gennaio 1975 ufficialmente creato École des hautes études en sciences sociales (EHESS), un’istituzione ai margini dell’Università francese, che ospiterà molti pro-etats-uniens ideologi. Nel 1977, François Furet, storico anti-comunista, diventa Presidente; Reclutò così il suo amico Pierre Rosanvallon, con il quale egli lancerà pochi anni prima della Fondazione di Saint-Simon [19] di più. Nel 1980, furetto creato un centro studi nord americani all’interno della scuola. Il culmine di un lungo processo di interferenza cultura americana, EHESS è un Istituto ibrido, entrambi finanziati dallo stato francese, il dipartimento di stato degli Stati Uniti (Fulbright sovvenzioni) e dalla Fondazione franco-americana a New York, [20] una nuova copertura della CIA creata per l’occasione nel 1976.

Bertrand Chavaux

[1] Brigitte Mazon, storia della scuola di studi superiori di scienze sociali, il ruolo del patrocinio americano (1920-1960), cervi bianco – Uniti. Brigitte Mazon tesi sotto la direzione di François Furet, Presidente dell’EHESS dal 1977 al 1985.

[2] ‘ ricchezza è sospettoso. « E denaro americano suscita amalgama: c’è la ‘mano straniera’, sospettato di imperialismo, hanno accusato la CIA ‘. Ibid., p. 13.

[3] la Fondazione Rockefeller anche finanziare organizzazioni come il Population Council, responsabile per la messa in atto delle politiche di controllo delle nascite.

[4] Hayek fu nominato professore presso la London School of Economics nel 1931.  » Friedrich von Hayek, Papa dell’ultraliberismo , Voltaire, 4 marzo 2004.

[5] Georges Friedmann (1902-1977), socio della filosofia di origine borghese, di 20 anni, è diventato un esperto « Marxista » della condizione di lavoro e problemi legati al progresso tecnico («macchina»). A differenza dei filosofi delle due guerre (Politzer Nizan, Aron, Lefebvre), speculazione filosofica sembrava essere insufficiente; Secondo lui, lo studio della classe operaia richiede un approccio empirico (più vicino al giornalismo l’indagine sociologica della terra). Nel 1925, ha visitato le piante Tuscany, raccogliendo le testimonianze dei lavoratori. La raccolta di dati, Francia, Stati Uniti e Unione Sovietica alimenta la sua indagine sull’organizzazione del lavoro industriale svolte nell’ambito del centro documentazione sociale il École normale supérieure, guidati da Célestin Bouglé.

[6] Jean Stoetzel, allievo di Lazarsfeld, è il fondatore dello SFOP, primo Istituto di sondaggi francese. Ha contribuito contro la tradizione francese, rappresentata da Émile Durkheim, per importare i metodi della sociologia empirica americana.

[7] Alexis Carrel era un membro della trama di ‘Cappa’. Fa parte del comitato esecutivo, guidato da centro di Coutrot per lo studio dei problemi umani che Georges Friedmann è uno dei consiglieri. Egli è anche membro del Consiglio generale del centro francese di sintesi, un gruppo seduto a Vichy sotto la protezione di Philippe Pétain.

[8] « stay-behind: le reti di interferenza degli Stati Uniti » di Thierry Meyssan, Voltaire, 20 agosto 2001.

[9] presto questo dipartimento sarà finanziato dalla Fondazione Olin. François Furet accoglie nel 1980.

[10] l’EPHE fu fondato nel 1868 da Victor Duruy, allora ministro della pubblica istruzione. Diversi progetti volti a creare un fail di sesta sezione (progetto Mauss, Tabouriech) dovuta alla mancanza di fondi sufficienti.

[11] annali scuola si riferisce a un gruppo di storici cui personalità più famose sono Fernand Braudel, Marc Bloch e Lucien Febvre e, in misura minore, Charles Morazé.

[12] John Marshall fa parte della divisione delle scienze umane della Fondazione Rockefeller; È caricato con John Willits e Robert T. cranio da individuare in Francia i futuri beneficiari di sovvenzioni. John Willits, direttore del dipartimento di scienze sociali della Fondazione contatti anche per la sua parte Jacques Rueff, membro della società di Mont Pelerin.

[13] questi fondi per sovvenzionare il centro per la ricerca storica condotta da Braudel e il centro per gli studi economici guidati da Morazé.

[14] ‘ quando la CIA finanziato intellettuali europei ‘ di David Boneau Voltaire, 27 novembre 2003.

[15] Clemens Heller (1917-2002), un laureato di Harvard di austriaco origine, figlio dell’editore di Freud a Vienna, organizza il seminario di Salisburgo, poi è arrivato in Francia nel 1949. La sua casa, rue Vaneau, era un luogo di incontri intellettuali. Questo salone parigino ha accolto in particolare Claude Lévi-Strauss e Margaret Mead.

[16] nell’ottobre del 1955, Kenneth W. Thompson chiesto quel progetto di Angelo Tasca, Angelo Rossi, una storia dell’internazionale comunista, ha detto, essere integrato nel programma di ‘aree culturali’ della vita sezione. Rossi, fondatore del partito comunista italiano, un funzionario del regime di Vichy, sono il candidato sostenuto da Raymond Aron per controbilanciare le teorie politiche di Jean Chesneaux. Egli è il padre di Catherine Tasca, ministro della cultura e della comunicazione del governo Jospin (2000-2002). Kenneth Thompson era membro del servizio di controspionaggio americano dal 1944 al 1946 e a frequentato exfiltration dirigenti nazisti, poi professore all’Università di Chicago nel 1948, prima integrando la Fondazione Rockefeller nel 1953.

[17] « la Ford Foundation, schermo di CIA filantropico » e « perché la Fondazione Ford sovvenziona la sfida », Voltaire, 5 e 19 aprile 2004.

[18] questo progetto è sostenuto da Febvre, Braudel e Gaston Berger (direttore generale dell’istruzione superiore).

[19] « il volto nascosto di Saint-Simon Foundation », Voltaire, 10 febbraio 2004.

[20] dal 1997 al 2001, la Fondazione francese-americano è presieduta da John Negroponte, che poi ha sede nei locali dell’EHESS. Vedere  » John Negroponte presto a Baghdad « , di Arthur Lepic, Voltaire, 20 aprile 2004.

Bertrand Chavaux

Publicités

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s