Commonwealth delle Nazioni

Commonwealth delle Nazioni

Page d’aide sur les redirections »Commonwealth » reindirizza qui.Per altri significati, vedi Commonwealth (disambigua).
Questo articolo cita abbastanza fonti (Giugno 2014).

Se avete opere o articoli di riferimento, o se siete a conoscenza di siti web di qualità che trattano l’argomento in discussione qui, si prega di compilare la sezione dando riferimenti pertinenti alla sua verificabilità e collegandoli alla sezione  » note e riferimenti  » (modifica articolo).

Commonwealth delle Nazioni

Carte de l’organisation

· Paesi membri

· Ex-membri (Irlanda, Zimbabwe e Gambia)

· Territori d’oltremare britannici e le dipendenze della corona

Regione

International

Creazione

19 novembre 1926 : Déclaration Balfour
11 dicembre 1931 :
Statuto di Westminster
28 aprile 1949 :
Dichiarazione di Londra

Sedile

Marlborough House, Londra, Regno Unito

Coordinate

51 ° 30 ′ 18 ″ N 0 ° 09 di 08′ O 51 ° 30 ′ 18 ″ N 0 ° 09 di 08′ O

Lingua

Inglese

Membri

53 Stati

Testa del Commonwealth

Elisabetta II

Segretario generale

Kamalesh Sharma

Presidente in carica

Mahinda Rajapaksa

Sito Web

http://www.thecommonwealth.org

Posizione sulla mappa: Regno Unito

(Voir situation sur carte : Royaume-Uni)

Commonwealth of Nations

Posizione sulla mappa: Londra

(Voir situation sur carte : Londres)

Commonwealth of Nations

Modifica Consultez la documentation du modèle

Commonwealth delle Nazioni (letteralmente la « comunità delle Nazioni »), più comunemente conosciuto come Commonwealth, è un’ organizzazione intergovernativa composta da 53 indipendenti e sovrani Degli Stati membri . Tutti, a parte il Mozambico e Ruanda sono ex colonie o protettorati dell’Impero britannico1. Camerun è unico in quanto la corona britannica ha esercitato solo un mandato della Lega delle Nazioni e poi leNazioni Unite, di una piccola parte del suo territorio.

Ancora, il Commonwealth è simbolicamente diretto dal sovrano del Regno Unito, anche se, seguendo l’esempio dato dall’India nel 1950, la maggioranza dei paesi membri del Commonwealth sono diventati repubbliche. L’originalità del Commonwealth proviene dalla sua organizzazione: i suoi membri sono uniti da interessi comuni, ma sono indipendenti. Essi sono vincolati da alcun trattato e può rimanere neutrale quando un conflitto si avvia uno o più di essi.

Se la maggior parte delle colonie britanniche Unito il Commonwealth, ex colonie ( Stati Uniti) e parecchi ex protettorati, protetta (protetta stati) gli Stati o paesi sotto mandato è in astenuti – comel’Egitto,Iraq, Jordan, Palestina, la Colonia e protettorato di Aden (Federazione degli Emirati Arabi nel sud), Kuwait, Bahrain, Qatar, Emirati Arabi Uniti (precedentemente gli Stati della tregua) e il Sultanatodell’Oman.

Riassunto
•1 etimologia
•2 storia
◦2.1 Fondazione
◦2.2 evoluzione
•3 Presidenza
•4 . politica
•5 obiettivi
•6 paesi membri attuali
◦6.1 Africa
◦6.2 America
◦6.3 Asia
◦6.4 Europa
◦6.5 Oceania
•7 ex membri
•8 membri potenziali
•9 fonti
◦9.1 riferimenti
•10 bibliografia
•11 allegati
◦11.1 Articoli correlati
◦11.2 collegamenti esterni

Etimologia

Inglese commonwealth parola data del xvsecoloe . Commonwealth deriva dalle parole ricchezza, precedentemente ‘benessere’ e comune, ‘comune’2. Può essere considerato come la traduzione di « res publica » in latino3 .

Questo termine non rimette in questione il principio monarchico ma il dispotismo, che è un potere personale senza limite. Lo slittamento di significato permanentemente opera nel contesto della guerra civile inglesefra il 1649 ed il 1660. Questo termine si riferisce pertanto alla limitazione dell’arbitrarietà royal, il governo del Regno va a cercare il comune buona e al controllo del Parlamento.

Il termine commonwealth è ancora sinonimo di Repubblica dopo la rivoluzione americana. Quattro stati degli Stati Uniti ha preso il titolo del Commonwealth, Kentucky, Massachusetts, Pennsylvania e Virginia, sostenendo che essi sono basati sul consenso del popolo e non lo status di colonia britannica Royal.

Pertanto il termine scivola gradualmente ad una concezione dello stato ad una concezione dell’Impero. Oggi è sinonimo di Confederazione.

Il nome del British Commonwealth of Nations è stato proposto da Arthur Balfour alla conferenza imperiale del 1926,4,5. Il nome attuale, Commonwealth delle Nazioni, è stato adottato nel 1949 (la dichiarazione di Londra).

Storia

Fondazione

Il Commonwealth ha le sue radici nelle Conferenze imperiale di fine anni venti, coloniali e primi ministri britannici conferenze si tiene periodicamente dal 1887. I domini, gli Stati membri indipendenti dell’Impero, visto la loro sovranità totale per essere sicuro tramite la Dichiarazione di Balfour del 1926 e lo Statuto di Westminster, 1931, che abolire i diritti ultimi di interferenza che aveva mantenuto il Governo britannico su quest’ultimo. Il Commonwealth è stato istituito come un’associazione di Stati, « liberamente associati » ed eguali, la cui adesione è stata basata sulla fedeltà alla corona britannica5sovrani indipendenti. Oggi entrambi i paesi non hanno mai sperimentato la regola britannica (Mozambico e Ruanda).

Canada: L’ uno della Montreal Daily Star che annuncia la capitolazione tedesca. 7 maggio 1945

L’impero è stato parzialmente smantellato dopo la seconda guerra mondiale, l’emergere di movimenti di indipendenza, l’oggetto di territori (particolarmente in India, sotto l’influenza di pacifista Gandhi) ed all’indebolimento del governo britannico contro il costo della guerra. Birmania e Yemen del sud fanno parte delle colonie rare che mai aderito al Commonwealth dopo indipendenza, rispettivamente nel 1948 e nel 1967. Tuttavia, l’esempio più famoso del gruppo di ex colonie britanniche, gli Stati Uniti, non è parte, fin dalla sua indipendenza sopra più di un secolo la creazione di questa istituzione. L’Irlanda era membro, ma lasciato il Commonwealth quando l’istituzione della Repubblica in 1949. Il Commonwealth ampliato notevolmente negli ultimi decenni: composto di dieci membri nel 1956, ha riunito 54 1er ottobre 2013 (53 dal 2 ottobre 2013 e l’output del Gambia).

Evoluzione

Il Canada era il primo stato per unire il Commonwealth, seguito daAustralia, Nuova Zelanda,Sud Africa (ritiratosi dal 1961 al 1994, durante il periodo dell’apartheid)6, per citarne solo alcuni. Dopo la decisione del Canada, nel 1946, per stabilire una legge specifica sulla cittadinanza Canada, i capi di stato del Commonwealth si è riunito per preparare per l’adozione di una legislazione specifica in materia di cittadinanza e nazionalità.

Nel 1932, gli accordi di Ottawa stabiliscono il sistema della preferenza imperiale: i membri del Commonwealth beneficiano di una riduzione dei dazi doganali quando essi gli scambi con altri Stati membri. Al contrario, i paesi del Commonwealth deve pagare dazi doganali più importante per il commercio con i paesi membri. L’obiettivo di tali accordi è quello di stabilire un sistema di libero scambio tra i membri dell’impero britannico.

Il British Nationality Act del 1948 ha concesso lo status di ‘cittadino del Regno Unito e delle colonie’ (CUKC) qualsiasi persona nata nel Regno Unito o una delle colonie dell’Impero. Questi erano contemporaneamente i « cittadini del Commonwealth ». Fino a quando il Commonwealth immigrati legge 1962, ogni cittadino del Regno Unito e le colonie potevano liberamente entrare e risiedono nel territorio britannico. L’atto del 1948 ha permesso ottenendo una doppia nazionalità, fatta eccezione per i cittadini del Commonwealth o sudditi britannici che hanno adottato la cittadinanza dello stato in questione: in altre parole, una persona cerca di cittadinanza canadese, ad esempio, ha perso la condizione CUKC. Il British Nationality Act 1964 consentito tuttavia persone hanno abbandonato la loro cittadinanza britannica a favore la nazionalità di uno Stato membro del Commonwealth a riprendere la loro cittadinanza originale. Ha impedito qualsiasi persona che minacciava di diventare apolide, perdendo il suo status di CUKC. Lo stesso anno, un’altra legge consente ai cittadini del Regno Unito e colonie di trasmettere il loro status al loro bambino se che altrimenti potrebbero diventare apolide. Come regola generale, la trasmissione di nazionalità non poteva essere fatto dal padre.

Il Commonwealth ampliato notevolmente sin dal suo inizio. L’inizio del moderno Commonwealth fu segnato nel 1947 dall’indipendenza dell’India, che tuttavia ha mantenuto legami con la Confederazione. Composto da dieci membri oltre alle ex colonie nel 1956, raccoglie in oltre cinquant’anni nel 2000. L’aumento è stato particolarmente durante 1940s e negli anni ‘ 60, periodo durante il quale diversi paesi in Asia e in Africa hanno aderito all’indipendenza e ha deciso di aderire all’organizzazione come sovrano degli Stati. Da allora, molti piccoli paesi dei Caraibi, l’oceano indiano e la venne isole del Pacifico a sua volta ingrossare le fila.

Due eventi significativi nella storia del Commonwealth: nel 1971, la Dichiarazione di principi del Commonwealth di Singapore, proponendo di aderire ai principi etici dei diritti umani e uguaglianza razza ed economica. Quindi la creazione del Commonwealth Fund per cooperazione tecnica (CFTC) che permette una cooperazione tecnica per i paesi membri.

Nel 1949, i membri del Commonwealth hanno convenuto che la monarchia britannica dovrebbe essere il simbolo dell’associazione libera delle Nazioni di membro e, come tale, testa del Commonwealth, a prescindere che rende un paese membro o il suo capo di stato. Elisabetta II è il monarca di 16″ regni  » tra i paesi membri 53 e la testa del Commonwealth per tutti. È presente in tutti i vertici, ma esso non partecipa alle riunioni.

Nel 1995, il Mozambico divenne il primo paese con nessun rapporto storico con il Regno Unito per unire il Commonwealth, seguito nel 2009 dal Ruanda.

Appartenenti al Commonwealth non precludono l’adesione di altre organizzazioni. L’organizzazione internazionale della Francofonia principalmente ex territori dellafrancese impero coloniale include undici membri in comune con il Commonwealth e altre nazioni francofone sarebbe interessate, alla fine degli anni 2000, di questa associazione7 .

Presidenza

Regina Élisabeth II fu nominata capo del Commonwealth nel 1952 ed è diventato il simbolo dell’associazione libera dei suoi membri. Questo titolo, tuttavia, non implica potere politico negli Stati membri del Commonwealth e automaticamente non appartiene al monarca britannico. In pratica, la regina conduce il Commonwealth con solo la forza simbolica ed è il Segretario generale del Commonwealth – attualmente Kamalesh Sharma – chi è il leader dell’organizzazione.

Anche se la regina è capo di stato di sedici membri del Commonwealth, chiamato  » regni del Commonwealth « , i membri di maggioranza del Commonwealth hanno i propri capi di stato separato: Trentuno membri sono repubbliche del Commonwealth e sei membri hanno loro propri monarchi. Questi membri ancora identificano la regina come alla testa del Commonwealth. Il Commonwealth non è un’Unione politica e non consente il Regno Unito di esercitare potere qualsiasi negli affari degli altri membri dell’organizzazione.

Politica

I capi di governo dell’incontro del Commonwealth si tiene ogni due anni; in questa occasione, i partecipanti discutono questioni politiche, economiche e sociali impatto sui loro rispettivi paesi e di adottare misure, all’interno del Commonwealth o congiuntamente in altri organismi internazionali. Prima del 1971, tutte le riunioni si tennero a Londra ; Poiché essi hanno luogo ogni volta che in un paese diverso, il capo del governo del paese ospitante assume la Presidenza. Alla fine di ogni riunione è stato emesso un comunicato. Succede che essere rilasciata una dichiarazione di impostare una serie di obiettivi e principi comuni.

Obiettivi

La Confederazione promuove una serie di valori comuni ai suoi membri quali uguaglianza, non discriminazione, democrazia e stato di diritto. La dichiarazione di Harare dal 1991 ha riconosciuto l’importanza che attribuisce ai diritti umani, etica democratica, l’uguaglianza degli uomini, per lo sviluppo sostenibile e la tutela dell’ambiente. Nel corso del tempo, si è specializzato in certe zone, permettendogli di aiutare i propri membri di affrontare problemi comuni o specifici direttamente. Infatti, essi godono dell’appoggio di una vasta rete di organizzazioni private, volontarie e professionale, tra cui legal, medical, le associazioni di organizzazioni di università e parlamentari, professionisti e media e sport. Condivisione di una lingua di lavoro comune e sistemi giuridici, pubblica amministrazione e istruzione simile, Commonwealth, costruito su un passato comune, diventare un’associazione dinamica degli Stati in armonia con il mondo moderno.

Inoltre, il Commonwealth ha svolto un ruolo importante nel progresso sociale ed economico dei suoi membri. CFTC (Commonwealth per il fondo di cooperazione tecnica) ha sostenuto gli sforzi dei paesi in via di sviluppo membri al fine di accelerare il ritmo della loro crescita economica. Fornisce competenze di breve termine mancante o insufficiente per consentire colpite governi nei campi come vari che esporta e promozione industriale, giuridici ed economici servizi di alto livello, e, a più lungo termine, che esso fornisce una gamma di programmi nei settori di formazione considerati i pilastri dello sviluppo economico. L’associazione dei paesi del Commonwealth, di conseguenza, crea solidarietà e internazionale programmi di cooperazione per aiutare i piccoli Stati membri. Ha lavorato anche come aiuto agli altri paesi in guerra.

Attuali paesi membri

Africa
•Drapeau de l’Afrique du Sud Sud Africa (Membro dal 1931, ha lasciato il Commonwealth durante l’apartheid, dal 1961 al 1994) 6
•Drapeau du Botswana Botswana (Membro dal 1966)
•Drapeau du Cameroun Camerun (Membro dal 1995)
•Drapeau du Ghana Ghana (Membro dal 1957)
•Drapeau du Kenya Kenya (Membro dal 1963)
•Drapeau du Lesotho Lesotho (Membro dal 1966)
•Drapeau du Malawi Malawi (Membro dal 1964)
•Drapeau de Maurice Maurice (Membro dal 1968)
•Drapeau du Mozambique Mozambico (Membro dal 1995)
•Drapeau de la Namibie Namibia (Membro dal 1990)
•Drapeau du Nigeria Nigeria (Membro dal 1960, sospeso fra 1995 e 1999)
•Drapeau de l’Ouganda Uganda (Membro dal 1962)
•Drapeau du Rwanda Ruanda (Membro dal 2009) 8
•Drapeau des Seychelles Seychelles (Membro dal 1976)
•Drapeau de Sierra Leone Sierra Leone (Membro dal 1961)
•Drapeau du Swaziland Swaziland (Membro dal 1968)
•Drapeau de la Tanzanie Tanzania (Membro dal 1961)
•Drapeau de la Zambie Zambia (Membro dal 1964)

America
•Drapeau d’Antigua-et-Barbuda Antigua e Barbuda (Membro dal 1981) – Regno del Commonwealth
•Drapeau des Bahamas Bahamas (Membro dal 1973) – Regno del Commonwealth
•Drapeau de la Barbade Barbados (Membro dal 1966) – Regno del Commonwealth
•Drapeau du Belize Belize (Membro dal 1981) – Regno del Commonwealth
•Drapeau du Canada Canada (Membro dal 1931) – Regno del Commonwealth
•Drapeau de la Dominique Dominique (Membro dal 1978)
•Drapeau de Grenade Granada (Membro dal 1974) – Regno del Commonwealth
•Drapeau du Guyana Guyana (Membro dal 1966)
•Drapeau de la Jamaïque Giamaica (Membro dal 1962) – Regno del Commonwealth
•Drapeau de Saint-Christophe-et-Niévès Saint Kitts e Nevis (Membro dal 1983) – Regno del Commonwealth
•Drapeau de Sainte-Lucie Saint Lucia (Membro dal 1979) – Regno del Commonwealth
•Drapeau de Saint-Vincent-et-les-Grenadines Saint Vincent e Grenadine (Membro dal 1979) – Regno del Commonwealth
•Drapeau de Trinité-et-Tobago Trinidad e Tobago (Membro dal 1962)

Asia
•Drapeau du Bangladesh Bangladesh (Membro dal 1972)
•Drapeau du Brunei Brunei (Membro dal 1984)
•Drapeau de l’Inde India (Membro dal 1947)
•Drapeau de la Malaisie Malesia (Membro dal 1957)
•Drapeau des Maldives Maldive (Membro dal 1982)
•Drapeau du Pakistan Pakistan (Membro dal 1947 – ritiro dal 1972 al 1989 – sospeso dal 1999 al 2004 – sospesa da novembre 2007 a maggio 2008)
•Drapeau de Singapour Singapore (Membro dal 1965)
•Drapeau du Sri Lanka Sri Lanka (Membro dal 1948)

Europa
•Drapeau de Chypre Cipro (Membro dal 1961)
•Drapeau de Malte Malta (Membro dal 1964)
•Drapeau : Royaume-Uni Regno Unito (Membro dal 1931) – Regno del Commonwealth

Oceania
•Drapeau de l’Australie Australia (Membro dal 1931) – Regno del Commonwealth
•Drapeau des Fidji Figi (Membro dal 1970 – ritiro dal 1987 al 1997 – sospeso dal 2000 al 2001 – sospeso nuovamente dal 2006 al 2014)
•Drapeau des Kiribati Kiribati (Membro dal 1979)
•Drapeau de Nauru Nauru (Membro dal 1968)
•Drapeau de la Nouvelle-Zélande Nuova Zelanda (Membro dal 1931) – Regno del Commonwealth
•Drapeau de la Papouasie-Nouvelle-Guinée Papua Nuova Guinea (Membro dal 1975) – Regno del Commonwealth
•Drapeau des Salomon Salomon (Membro dal 1978) – Regno del Commonwealth
•Drapeau des Samoa Samoa (Membro dal 1970)
•Drapeau des Tonga Tonga (Membro dal 1970)
•Drapeau des Tuvalu Tuvalu (Membro dal 1978) – Regno del Commonwealth
•Drapeau du Vanuatu Vanuatu (Membro dal 1980)

Ex membri
•Drapeau de la Gambie Gambia : membro dal 1965, il governo ha annunciato il 2 ottobre 2013 relativo ritiro dal Commonwealth9 .
•Drapeau de l’Irlande Irlanda : membro dal 1931, si ritirò nel 1949 durante la proclamazione della Repubblica.
•Dominion of Newfoundland Red Ensign.svgNewfoundland : diventa una provincia del Canada nel 1949.
•Drapeau du Zimbabwe Zimbabwe : membro dal 1980, è sospesa nel 2002 e si ritirò nel 2003.

Membri potenziali

Mappa del Commonwealth. Membri potenziali gialli; Paesi viola che ha parlato di un interesse ad aderire all’organizzazione.

In teoria qualsiasi ex colonia britannica può applicare per unire il Commonwealth, che soddisfi gli obiettivi del Commonwealth, tra cui la democrazia. Così, paesi come l’Egitto, gli Stati Uniti,Iraq potrebbe un giorno considerare unendo il Commonwealth, come pure la Birmania cui appartenenza sembrava impossibile fino a quando la giunta militare era al potere.

Secondo la BBC, Yemen, Sudan, Israele eDello stato della Palestina hanno anche espresso il desiderio di integrare il Commonwealth10 .

Fonti

Riferimenti
1.↑ Michel Moulin, Bretagna contemporanea, Rosny-sous-Bois, Bréal, 2006, 4 ediz.e , p. 254 (ISBN 978-2-7495-0500-8 e 2-7495-0500-3, leggere online) p. 115
2.↑ Online Etymology Dictionary
3.↑ Che cosa circa 20042003, p. 2043
4.↑ (it) (en) Sarah Packard , civiltà britannica: civiltà britannica, vol. 1, Pocket, 2011, p. 416, PP 311
5.↑ a e b Gilbert Millat, il declino della Gran Bretagna nel XX secolo nella progettazione di stampa, Parigi, L’Harmattan, 2008, p. 189 (ISBN 978-2-296-05798-2 e 2-296-05798-5, LCCN 2008448502, leggere online) p. 124
6.↑ a e b http://www.thecommonwealth.org/templates/YearbookHomeInternal.asp?NodeId=139444
7.↑ Pierre Bisalapur, « il Ruanda integrato all’interno del Commonwealth? .« », Jeune Afrique, 27 novembre 2009 (leggere online)
8.↑ Il Ruanda ha ammesso all’interno del Commonwealth ‘ « « , AFP, 29 novembre 2009 (leggere online)
9.↑ Il mondo – 2 ottobre 2013
10.↑ (it) Ruanda cerca di unire il Commonwealth – Notizie di BBC 21 dicembre 2006

Bibliografia
•(en) K. c. Wheare, la struttura costituzionale del Commonwealth, Clarendon Press, 1960 (ISBN 0-313-23624-0 ))
•(en) J. D. B. Miller, Commonwealth del mondo, Harvard University Press, 1965 (edizione 3e ) (,ISBN 0-674-14700-6 ))
•(en) R. j. Moore, rendendo il nuovo Commonwealth, Clarendon premere, 1988 (,ISBN 0-19-820112-5 ))
•V. Auplat, contemporanea Commonwealth ONG: ruoli, bilanci e prospettive, L’Harmattan, 2003 (ISBN 2-7475-5513-5)
•Henri Grimal dell’impero britannico al Commonwealth, Parigi, Armand Colin, 1971 (rééd. 1999).

Allegati

Su altri progetti Wikimedia:
•Commonwealth delle Nazioni , su Wikimedia Commons

Articoli correlati
•Giochi del Commonwealth
•Regno del Commonwealth
•Repubblica del Commonwealth
•Unione franco-britannica
•Organizzazione internazionale della Francofonia
•Comunità dei paesi di lingua portoghese
•BIOT

Link esterni
•(en) Sito ufficiale
•Categoria Commonwealth directory DMOZ
•« Gambia si è ritirato dal Commonwealth « », Le Monde, 2 ottobre 2013 (leggere online)

v · m

Organizzazioni internazionali

Intergovernativa e sovranazionali organizzazioni

Nazioni Unite · G7 · G15 · G20 · G77 · G90 · Unione europea · Consiglio d’Europa · Unione per il Mediterraneo · OSCE · Consiglio nordico · Consiglio del Mar Baltico dichiara · GUAM · Comunità di scelta democratica · Unione economica eurasiatica · Commonwealth del independent dichiara · Commonwealth delle Nazioni · Unione africana · Comunità degli Stati sahelo-sahariani · Unione del Maghreb arabo · Lega araba · L’organizzazione della cooperazione islamica · Associazione asiatica del sud per cooperazione regionale · Conferenza sull’interazione e fiducia in misure Asia · Piano di Colombo · Dialogo di cooperazione asiatica · Comunità Pacifico · Forum delle isole del Pacifico · Gruppo Melanesian Spearhead · Associazione degli Stati dei Caraibi · Organizzazione degli Stati dei Caraibi orientali · Comunità dell’America Latina e Caraibi stati · Organizzazione degli Stati americani centrale · Sistema di integrazione centroamericana · Organizzazione degli Stati americani · Nazioni dell’Unione dell’americano del sud · Comunità andina delle Nazioni · Alleanza bolivariana per le Americhe · Comunità delle democrazie · Dialogo Asia-Europa (ASEM) · Consiglio artico · Del movimento non allineati · Gruppo di leader polinesiano · Consiglio di Turkic · Parlamento latino-americano

Banche di sviluppo

Banca mondiale · Il Consiglio della banca di sviluppo · Banca internazionale per ricostruzione e sviluppo · Banca dei regolamenti internazionali · Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo · Banca di sviluppo asiatico · Lo sviluppo di nuovi business banca · Banca islamica di sviluppo · Banca africana di sviluppo · Banca di sviluppo africana ad ovest · Club di Parigi · Club a Londra

Commercio e organizzazioni economiche

Fondo monetario internazionale · Organizzazione mondiale del commercio · Camera internazionale di commercio · Organizzazione per cooperazione e sviluppo economico · Organizzazione di lavoro internazionale · Organizzazione di cooperazione di Shanghai · Organizzazione di cooperazione economica del Mar Nero · Comunità economica eurasiatica · Organizzazione di cooperazione economica · Comunità economica asiatica centrale · Cooperazione economica Asia-Pacifico · Alleanza pacifica · Comunità andina · Di cooperazione del Golfo Consiglio · Comunità economica degli Stati dell’Africa occidentale · Comunità economica degli Stati africani centrale · Gruppo di Cairns · Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio · Organizzazione di arabi petrolio paesi esportatori di · Commissione delle Nazioni Unite per il diritto commerciale internazionale

Zone di libero scambio e unioni doganali

Accordo di libero scambio nordamericano (NAFTA) · Comunità caraibica (CARICOM) · Il mercato comune del sud (MERCOSUR) · Mercato comune centro americano · Accordo di libero scambio dell’America centrale · Zona di libero scambio delle Americhe · Nazioni associazione del sud-est asiatico (ASEAN) · ASEAN + 3 · Partenariato economico strategico trans-Pacifico · Spazio economico comune · Mercato comune europeo · Partenariato transatlantico del commercio e degli investimenti (TTIP) · Zona di libero scambio euro-mediterranea · Associazione europea di libero scambio · Centrale europea di libero scambio accordo · Grande Area di libero scambio arabo · Mercato comune Golfo · La Comunità dell’Africa orientale · Comunità economica dei paesi dei grandi laghi · Comunità economica e monetaria dell’Africa centrale · Unione monetaria africana ad ovest · Mercato comune per l’Africa orientale e meridionale · Partenariato economico globale regionale (it)

Organizzazioni culturale e scientifici

Delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) · Dell’ agricoltura e dell’alimentazione delle Nazioni Unite (FAO) · Organizzazione mondiale della sanità (OMS) · International Organization for Standardization · Unione Latina · Organizzazione internazionale della Francofonia · Paesi di lingua comunitaria del portoghese · Educazione islamica, scienza e cultura dell’organizzazione

Organizzazioni di sviluppo
energia e ambientali

Agenzia internazionale dell’energia · Agenzia internazionale dell’energia atomica · Agenzia internazionale per l’energia rinnovabile · L’agenzia dell’energia nucleare · Organizzazione di latino-americano di energia · Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente · Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche

Organizzazioni militari

L’organizzazione del Trattato Nord Atlantico (NATO) · ANZUS · BLACKSEAFOR · Eurocorps · La sicurezza collettiva Treaty Organization · Consiglio di sicurezza e di pace · TAKM (it)

•Portail des relations internationalesPortale delle relazioni internazionali
•Portail du Royaume-UniIl portale del Regno Unito

Categorie :
•Commonwealth
•Organizzazione degli Stati utilizzando la stessa lingua

Menu di navigazione
•Creare un account
•Collegare
•Articolo
•Discussione
•Lettura
•Cambiare il codice
•Storia
•Casa
•Portali tematici
•Elemento casuale
•Contatto

Contribuire
•Avviare su Wikipedia
•Guida
•Comunità
•Recenti modifiche
•Fai una donazione

Stampa / esportazione
•Creare un libro
•Scarica in formato PDF
•Versione stampabile

Altri progetti
•Wikimedia Commons

Strumenti
•Pagine collegate
•Monitoraggio delle pagine collegate
•Importare un file
•Pagine speciali
•Indirizzo di questa versione
•Informazioni sulla pagina
•Elemento Wikidata
•Citare questa pagina

Altre lingue
•Afrikaans
•Alemannisch
•Aragonés
•Anglosassone
•العربية
•مصرى
•Asturianu
•Azərbaycanca
•БАШҠОРТСА
•Boarisch
•Žemaitėška
•БЕЛАРУСКАЯ
•БЕЛАРУСКАЯ (ТАРАШКЕВІЦА)
•БЪЛГАРСКИ
•বাংলা
•Brezhoneg
•Bosanski
•Català
•НОХЧИЙН
•کوردی
•Čeština
•Cymraeg
•Dansk
•Deutsch
•Dolnoserbski
•ΕΛΛΗΝΙΚΆ
•Français
•Esperanto
•Español
•Eesti
•Euskara
•فارسی
•Suomi
•Lingua võro
•Føroyskt
•Si
•Gaeilge
•Gagauz
•Galego
•עברית
•Hindi
•Fiji Hindi
•Hrvatski
•Hornjoserbsce
•Magyar
•ՀԱՅԵՐԵՆ
•Bahasa Indonesia
•Ilokano
•Íslenska
•Italiano
•日本語
•ქართული
•ҚАЗАҚША
•ಕನ್ನಡ
•한국어
•КЪАРАЧАЙ-МАЛКЪАР
•Latina
•Lëtzebuergesch
•Ligure
•Lietuvių
•Latviešu
•Malgascio
•МАКЕДОНСКИ
•മലയാളം
•МОНГОЛ
•मराठी
•Bahasa Melayu
•Malti
•မြန်မာဘာသာ
•مازِرونی
•नेपाल भाषा
•Nederlands
•Norsk nynorsk
•Norsk bokmål
•Sesotho sa Leboa
•Occitano
•Norfuk / Pitkern
•Polski
•Piemontèis
•پنجابی
•Português
•Română
•РУССКИЙ
•РУСИНЬСКЫЙ
•САХА ТЫЛА
•Sardu
•Sicilianu
•Scozzesi
•Srpskohrvatski / српскохрватски
•සිංහල
•Inglese semplice
•Slovenčina
•Più
•Soomaaliga
•Shqip
•Српски / srpski
•BASA Sunda
•Svenska
•Kiswahili
•தமிழ்
•ไทย
•Tagalog
•Türkçe
•Татарча/tatarça
•УКРАЇНСЬКА
•ORDU
•Tiếng Việt
•West-Vlams
•Chiamato
•მარგალური
•ייִדיש
•Yoruba
•Vahcuengh
•Zeeuws
•中文
•Ban-lam-gu
•粤语

Modifica collegamenti
•Ultima modifica per la pagina: 08.46 5 marzo 2015.
•Copyright : i testi sono disponibili sotto licenza Creative Commons Attribution Share alike ; altre condizioni possono applicare. Vedere le condizioni d’uso per ulteriori dettagli e grafica crediti. In caso di riutilizzo del testo di questa pagina, vedere citare autori e citare la licenza.
Wikipedia ® è un marchio registrato della Wikimedia Foundation, Inc., organizzazione di beneficenza disciplinato dalla sezione 501 (c) (3) del codice fiscale degli Stati Uniti.

Publicités

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s