Dichiarazione di Balfour del 1917

Dichiarazione di Balfour del 1917

Page d’aide sur l’homonymiePer disambigua, vedi Balfour Déclaration.

Balfour e il testo della dichiarazione.

La Dichiarazione di Balfour del 1917 è una lettera firmata da Arthur Balfour, Ministro degli esteri britannico e aprire datata 2 novembre 1917 . Si rivolge a Lord Lionel Walter Rothschild (1868-1937), eminenza della Comunità ebrea britannica e del movimento sionistico, ai fini della ritrasmissione.

« Caro Signore Rothschild,

Ho il piacere di trasmettere a voi a nome del governo di sua Maestà, la dichiarazione sotto da simpatia per l’indirizzo di ebraico e sionista, istruzione aspirazioni presentata al Parlamento ed approvato da lui.

Il governo di sua Maestà è considerare favorevolmente l’istituzione in Palestina di una sede nazionale per il popolo ebraico e userà ogni sforzo per facilitare il raggiungimento di questo obiettivo, essendo chiaramente capito che fare nulla che possa pregiudicare o i diritti civili e religiose non-ebreo le comunità esistenti in Palestina, o i diritti e status politico che gli ebrei hanno in qualsiasi altro paese.

Sarei grato di portare questa dichiarazione all’attenzione della Federazione sionista.

Arthur James Balfour»

L’istruzione è pubblicata sul Times di Londra il 9 novembre, nell’inserto « Palestina per gli ebrei. ‘ Ufficiale simpatia. »

Con questa lettera, il Regno Unito si dichiara a favore l’istituzione in Palestina di una casa nazionale ebraica. Questa dichiarazione è considerata uno dei primi passi nella creazione di1stato di Israele. Infatti, la promessa contenuta in esso sarà attuata durante la conferenza di Parigi (1919), prima del Trattato di Sèvres (1920), confermata dalla conferenza di San Remo (1920).

Riassunto
•1 preventiva
•2 motivazioni geopolitiche
◦2.1 risorse minerarie
◦2.2 presenza occidentale
◦2.3 Sionismo cristiano
◦2.4 inversione dell’Alleanza della diaspora
◦2.5 altre spiegazioni
◾2.5.1 contenimento della Francia
•3 polemica
•4 simbolo
•5 . Vedi anche
•6 note e riferimenti

Priore

All’alba della prima guerra mondiale, la Palestina è parte dell’Impero ottomano. Questa è una delle ultime aree che mantengono l’impero in declino, che aveva già perso durante il XIXsecoloe la maggior parte dei suoi territori in Europa, Maghreb e Mashrek.

È una delle alimentazioni centrali impegnate nel conflitto, mantenendo forti legami con la Germania. Poteri riflettono la loro brama di scopi diversi: il completamento della ferrovia Berlino-Baghdaddal lato tedesco, il rimodellamento della regione, il lato britannico, che spende accordi segreti Franco, il cosiddetto accordo Sykes-Picote il supporto ufficiale per il nazionalismo arabo.

La grande rivolta del 1916-1918 arabi rompe lo stato ottomano e apre fianchi parecchie nelle zone arabe. I britannici assistiti da francesi e italiani sollevano nel marzo 1917 la campagna in Palestina, ma un primo fallimento , e poi un secondo ha portato alla rimozione di una parte del comando britannico e sei mesi di stallo. Infine, le truppe britanniche, guidate dal generale Sir Edmund Allenbyha vinto il 31 ottobre una vittoria decisiva a Beer-Sheva vicino a Gaza. Il successo è stato confermato il giorno dopo il 2 novembre, durante la terza battaglia di Gaza.

Motivazioni geopolitiche

Per giustificare la decisione di Lord Balfour per coinvolgere l’impero britannico nel sionismo sono stati citati diversi motivi differenti.

Le risorse del sottosuolo

Questa è la volta del « grande gioco », nelle parole di Rudyard Kipling, per controllare settori petrolifero e proteggere l’accesso alle Indie.

I tedeschi stanno cercando di completare la ferrovia Berlino-Baghdad. La campagna in Mesopotamia (1914-15) dalle forze britanniche ed indiane di destinazione i campi petroliferi di Kuwait e Bassora. Gli accordi di Sykes-Picot, confermati tramite il Trattato di Sèvres, confermano il tropismo di olio.

La donazione per gli ebrei di Palestina sarebbe parte di un più ampio piano controllo delle rotte commerciali nel contesto di questo grande gioco. Se l’Iraq è vicino al Mar Rosso, e quindi dell’India, Palestina è vicino al canale di Suez in Egitto.

Presenza occidentale

Dopo Jacob Yeredor, una Palestina ebraica parzialmente assicura una presenza di origine europea in Medio Oriente, arabo e soprattutto regione musulmana2 .

Christian Zionism

Di dopo lo storico Jill Hamilton, [Rif. insufficiente] soddisferebbe protestanti detto corrente Cristiano sionista, ma principalmente americano attuale per tornare nel Regno Unito del XIXsecoloe .

Inversione dell’Alleanza della diaspora

Secondo l’autore americano anti-sionista Benjamin Freedman3, Confederazione sionista avrebbe avvicinato l’inglese offrendo loro di coinvolgere gli Stati Uniti nella guerra al loro fianco se la Palestina, allora sotto la dominazione difeso dalla Triplice Alleanza e ottomane, è venuto indietro loro. Fino al 1916, Inghilterra era propenso ad accettare un armistizio con gli imperi centrali, ma, secondo Freedman, la possibilità di un impegno degli Stati Uniti ha cambiato la situazione.

Ciò avrebbe costituito un cambiamento importante alleanza: i paesi delle alimentazioni centrali erano tutti favorevoli agli ebrei, mentre la triplice intesa incluso l’Impero russo, dove gli ebrei sono stati emancipati non1 (Balfour dichiarazione datata una settimana prima della rivoluzione d’ottobre).

L’istruzione sembra suggellare questo nuovo patto, appena dopo la vittoria inglese nella battaglia di Beersheba, su 31 ottobre 1917.

Altre spiegazioni
1.Limitare le spese per il Regno Unito, schiacciato sotto il peso dello sforzo di guerra. [citazione stata necessaria]
2.Promuovere il reclutamento degli ebrei della Russia per la guerra mondiale, piuttosto che la rivoluzione d’ottobre. [citazione stata necessaria]
3.Secondo l’allora primo ministro Lloyd George, nelle sue memorie (ref insufficiente), grazie a Chaim Weizmann per la sintesi diacetone, un componente di cordite.
4.Coinvolgere gli Stati Uniti nella guerra mondiale dalla pubblicazione di una lettera segreta dalla Germania al Messico per pianificare un attacco (Vedi telegramma Zimmermann)[citazione stata necessaria] .

Contenimento della Francia

Contenimento della presenza francese. [citazione stata necessaria]
1.Creare una scusa altruista per annullarle Palestina contro la Francia.
2.Creare uno  » stato cuscinetto  » tra Suez e il Libano francese, al fine di avere uno stato amichevole nel mondo arabo, dispersioni successive.

Polemica

La dichiarazione di Balfour è in contraddizione con gli impegni assunti per i nazionalisti arabi che sostengono un grande stato indipendente (accordi Hussein-McMahon nel 1915). La rivolta araba fu strategicamente supportato dai poteri dell’accordo, nel senso che esso notevolmente indebolito l’Impero ottomano.

Essi infatti prolungare gli accordi Sykes-Picot, segretamente conclusi nel 1916, che ha fornito l’amministrazione fiduciaria internazionale dei possedimenti ottomani in Medio Oriente4 .

Durante lo smantellamento dell’Impero ottomano, il mondo arabo previsto promesso l’indipendenza, ma una parte della popolazione viene a conoscenza di ciò che stavano cercando di nasconderlo. Il 7 novembre 1918, una dichiarazione Franco-britannica è trasmesso in tutte le città e i villaggi controllati dagli alleati così come nei giornali. I britannici e francesi i governi ci dicono « dell’obiettivo perseguito dalla Francia e Gran Bretagna [è] l’istituzione di governi e amministrazioni nazionali che terranno la loro autorità dell’iniziativa e la scelta delle popolazioni indigene »5 .

Tuttavia, la conferenza di San Remo (1920) non fa nessuna richiesta di arabi. Il britannico e francese mandati in Iraq, Siria, Libano e Palestina sostituire dominio turco su gran parte del territorio rivendicato dalla panarabistes. Inoltre, essi consentono il radicamento del movimento sionistico, ora supportato dall’Impero britannico.

Simbolo

La dichiarazione è un punto di riferimento per il movimento sionista. Come già nel novembre 1918, a Jaffa, una parata festeggia il suo primo anniversario.

Il tavolo da lavoro di Balfour presso il Museo della Diaspora a Tel Aviv

Vedi anche
•Conflitto arabo-israeliano
•Conflitto israelo-palestinese

Note e riferimenti
1.↑ a e b « Questa lettera aperta è l’inglese di un altro interesse di rassicurare gli americani ebrei, più propensi a sostenere gli imperi centrali come un’alleanza dove figura passato Russia fortemente Antisemito. Ma esso sarà legittimare trent’anni più prima della creazione dello stato d’Israele.  » Herodote.net
2.↑ Yeredor Jacob, ‘La Palestina e la politica delle grandi potenze’, politica estera, no 3, 1948, 13e anno, pp. 235-244 doi: 10.3406/polit.1948.2854.
3.↑ Benjamin Freedman, conferenza del 1961. Attenzione, Delacroix, traduzione p 2006.
4.↑ «Dichiarazione Balfour» su universalis.fr.
5.↑ Xavier Baron, palestinesi: genesi di una nazione, Seuil, 2000, p. 21

v · m

Sionismo

Generalità

Sionismo · Popolo di Israele · Terra di Israele · Stato ebraico

Storia del sionismo

Timeline · Congresso di Basilea · Piano Balfour · Legione ebraica · Accordo Faisal-Weizmann · Palestina · White paper · Piano di partizione · L’indipendenza di Israele · Guerra di indipendenza

Immigrazione ebraica

Aliyah prima sionismo · Yishuv · Prima Aliyah · Seconda Aliyah · Durante la prima guerra mondiale · Terza Aliyah · Quarta Aliyah · Quinto Aliyah · Durante la seconda guerra mondiale · Aliyah Bet · Legge di ritorno · Operazione carpet volando · Neemia ed Esdra operazione · Esodo degli ebrei dai paesi arabi e musulmani · Polacco 1968 Aliyah · Aliyah dell’URSS nel 1970 · Operazione Joshua · Operazione Moses · Operazione Salomon · Aliyah d’Unione Sovietica degli anni ‘ 90 · Latino nella aliyah americano del 2000

Partiti, organizzazioni e ideologie

Territorialismo · Hapoel Hatzair · Hashomer Hatzair · Poale Zion · Ahdut HaAvoda · Mapai · Partito di lavoro · Anarco-sionismo · Mapam · Sionismo religioso · Colonie · Kach e Kahane Chai · Mondo Agudath Israele · Sionismo cristiano · Sionismo revisionista · Labor Zionism · Irgun · Lehi · Beitar · Herut · Sionismo generale · Likud · Post-sionismo · Sionismo · Antisionismo

Organizzazioni

Organizzazione sionista mondiale · Agenzia Ebraica · Asefat Ha’Nivharim · AIPAC · Histadrut · Haganah · Kibbutz · Moshav

Personalità

Theodor Herzl · Chaim Weizmann · David Ben-Gurion · Vladimir Jabotinsky · Joseph Trumpeldor · Golda Meir · Menachem Begin · Yitzhak Rabin · Shimon Peres · Ariel Sharon · Benjamin Netanyahu

•Portail sur le conflit israélo-arabePortale sul conflitto arabo-israeliano
•Portail d’IsraëlPortale Israele
•Portail de la PalestinePortale di Palestina

Categorie :
•Storia di Israele
•Storia della Palestina
•Storia del sionismo
•1917

Menu di navigazione
•Creare un account
•Collegare
•Articolo
•Discussione
•Lettura
•Cambiare il codice
•Storia
•Casa
•Portali tematici
•Elemento casuale
•Contatto

Contribuire
•Avviare su Wikipedia
•Guida
•Comunità
•Recenti modifiche
•Fai una donazione

Stampa / esportazione
•Creare un libro
•Scarica in formato PDF
•Versione stampabile

Strumenti
•Pagine collegate
•Monitoraggio delle pagine collegate
•Importare un file
•Pagine speciali
•Indirizzo di questa versione
•Informazioni sulla pagina
•Elemento Wikidata
•Citare questa pagina

Altre lingue
•العربية
•مصرى
•БЕЛАРУСКАЯ
•БЪЛГАРСКИ
•বাংলা
•Català
•Čeština
•Cymraeg
•Dansk
•Deutsch
•Français
•Esperanto
•Español
•Euskara
•فارسی
•Suomi
•Galego
•עברית
•Magyar
•ՀԱՅԵՐԵՆ
•Bahasa Indonesia
•Ido
•Italiano
•日本語
•ქართული
•한국어
•Ladino
•Lietuvių
•Latviešu
•Bahasa Melayu
•Nederlands
•Norsk nynorsk
•Norsk bokmål
•Polski
•Português
•Română
•РУССКИЙ
•Inglese semplice
•Slovenčina
•Српски / srpski
•Svenska
•Türkçe
•УКРАЇНСЬКА
•ORDU
•ייִדיש
•中文

Modifica collegamenti
•Questa pagina è stata l’ultima modificata 14 marzo 2015, presso 11.36.
•Copyright : i testi sono disponibili sotto licenza Creative Commons Attribution Share alike ; altre condizioni possono applicare. Vedere le condizioni d’uso per ulteriori dettagli e grafica crediti. In caso di riutilizzo del testo di questa pagina, vedere citare autori e citare la licenza.
Wikipedia ® è un marchio registrato della Wikimedia Foundation, Inc., organizzazione di beneficenza disciplinato dalla sezione 501 (c) (3) del codice fiscale degli Stati Uniti.
•Informativa sulla privacy
•Su Wikipedia
•Avvertenze
•Sviluppatori
•Versione mobile
•Wikimedia Foundation
•Powered by MediaWiki

Publicités

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s